Avviso ai naviganti


AVVISO AI NAVIGANTI: A causa di insulti e messaggi astiosi ricevuti, abbiamo introdotto la moderazione dei commenti nel blog. Eravamo tra i pochi rimasti a non filtrare i commenti e ad accettare critiche discutendone apertamente, ma i tempi cambiano e il livello dello scontro e del "fuoco amico" pure.
L'alternativa è: Economia prossimale - Conversione ecologica dell'industria - Ri-modellazione del sistema di trasporti - Opere locali PER il territorio - Sviluppo delle energie rinnovabili - Efficienza energetica - Utilizzo della tecnologia per praticare la 'mobilità immobile' - Produzione e consumo responsabile - Agricoltura di prossimità - Cultura dei Beni Comuni - Sobrietà negli stili di vita - Cultura della democrazia dal basso e della partecipazione - Condivisione del sapere per sviluppare la democrazia degli uguali - Sviluppo della scuola, dell'università e della ricerca per sperimentare nuovi modelli culturali e sociali

03 agosto 2012

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO RIPESCATO


Le battaglie legali in difesa del territorio, in quest’epoca di pazzi particolarmente, si conferma che sono sempre in salita.

Questi papaveri che gentilmente ci governano, si sa, si sostengono fra loro, si cercano, si pigliano, e se si perdono, si ripescano.
Salvati i commissari che operano in modo virtuoso a servizio del territorio e della popolazione!!
Tutto da ridere, ma sarebbe da piangere.
Noi non piangiamo, che serve a poco, ma cerchiamo di continuare la lotta....

--------------------------------------------------------------------------------------------


La Camera conferma il commissario straordinario per la Pedemontana

Comunicato dell'on. Manuela Lanzarin


Comunicato Stampa inviato da Ufficio Stampa 03/08/2012 
In questa settimana a cavallo tra luglio ed agosto, la Camera ha dato il via libera martedì 31 luglio al Decreto Legge sulla sicurezza e vigili del fuoco (Dl 79/2012).

Nel testo, che mette ordine ad alcuni aspetti di diversi settori della pubblica sicurezza quali vigili del fuoco in primis ma anche Polizia di Stato, trova spazio la proroga delle gestioni commissariali dei lavori di realizzazione della 3ª corsia dell’Autostrada A4 tra Quarto d’Altino e Villesse e della Superstrada Pedemontana Veneta. Un percorso tortuoso quello della riconferma di queste gestioni, inizialmente destinate al regime ordinario dopo il 31/12/2012 con il Decreto Legge 59 sul riordino della Protezione civile, poi sbloccato con il pressing dei politici veneti ed inserito su quello della pubblica sicurezza.


L’on. Manuela Lanzarin quale componente dell’VIII Commissione, con una risoluzione datata i primi di giugno, aveva dato il totale supporto alle richieste dei presidenti del Veneto e Friuli Venezia Giulia per mantenere i commissari straordinari delle due infrastrutture. I numerosi Ordini del Giorno presentati sulla vicenda, hanno convinto così il Governo a confermare i due Commissari nel Decreto Legge votato martedì.


Piena soddisfazione è stata per questo espressa dall’on. Lanzarin. «Queste sono due gestioni che funzionano senza alcun costo per lo Stato – commenta la Deputata Leghista - il Governo ha compreso l’importanza di mantenerle perché rappresentano due infrastrutture strategiche per il Nord-Est ma più in generale per la mobilità in direzione est-ovest del Paese nel quadro del Corridoi V e delle reti TEN-T. Bloccarle avrebbe avuto quindi ripercussioni negative su tutto il sistema viario e quindi economico del nord Italia. Sarebbe stato poi un errore generalizzare tutte le varie situazioni commissariali presenti nel Paese; è stato fatto il giusto distinguo dando continuità a quelle che operano in modo virtuoso a servizio del territorio e della popolazione. Purtroppo questo non sempre accade quando si parla di Enti pubblici quali comuni, province e regioni. Spesso infatti sono le più virtuose a pagare per inefficienze di altre come nel caso della sanità veneta esempio nazionale costretta a nuovi tagli».


.

2 commenti:

  1. Lanzarin:sono tutte balle!

    RispondiElimina
  2. Distruttori di territorio e salute

    RispondiElimina

Sotto la neve pane. Sotto il cemento fame!