Avviso ai naviganti


AVVISO AI NAVIGANTI: A causa di insulti e messaggi astiosi ricevuti, abbiamo introdotto la moderazione dei commenti nel blog. Eravamo tra i pochi rimasti a non filtrare i commenti e ad accettare critiche discutendone apertamente, ma i tempi cambiano e il livello dello scontro e del "fuoco amico" pure.
L'alternativa è: Economia prossimale - Conversione ecologica dell'industria - Ri-modellazione del sistema di trasporti - Opere locali PER il territorio - Sviluppo delle energie rinnovabili - Efficienza energetica - Utilizzo della tecnologia per praticare la 'mobilità immobile' - Produzione e consumo responsabile - Agricoltura di prossimità - Cultura dei Beni Comuni - Sobrietà negli stili di vita - Cultura della democrazia dal basso e della partecipazione - Condivisione del sapere per sviluppare la democrazia degli uguali - Sviluppo della scuola, dell'università e della ricerca per sperimentare nuovi modelli culturali e sociali

09 agosto 2010

Con la Valdastico ladri a nozze

AREA BERICA. Sette colpi a settimana. Castegnero, Nanto e Mossano presi di mira. I sindaci pensano alle contromosse

Negli ultimi mesi si è impennato il numero di furti nelle case. Il cantiere della nuova strada usato dai malviventi per fuggire


Furti nelle abitazioni. Sempre di notte, sempre in vie "scomode" e difficilmente raggiungibili, sempre a Villaganzerla di Castegnero, Nanto, in parte anche a Mossano.
È la prima conseguenza della A31 Valdastico Sud.

L'autostrada è, da anni, al centro di discussioni. Si è parlato di salvaguardia ambientale, di zone industriali, della necessità di uno sviluppo armonico e consapevole dell'area evitando la proliferazione di capannoni e centri commerciali. Mai, però, si sarebbe potuto immaginare che tra criminalità e A31 ci potesse essere un nesso.
Nesso che invece, è stato scoperto proprio dai sindaci dei comuni interessati. «Dallo scorso giugno gli episodi sono purtroppo aumentati. - hanno spiegato Luca Cavinato di Nanto e Giancarlo Campagnolo di Castegnero - Ci siamo accorti che, ad essere più colpiti, erano proprio i quartieri in precedenza tranquilli. Strade chiuse, fuori mano e senza una comoda (almeno all'apparenza) via di fuga. Solo successivamente abbiamo compreso che questa era data dalla Valdastico Sud. Il cantiere è a poca distanza. Anche se i lavori sono ancora in corso il tracciato è già delineato. Un percorso sterrato, percorribile e che ben si presta per scappare velocemente senza essere notati, dato che l'illuminazione ancora manca».
Sette, otto furti a settimana non sono pochi, soprattutto in un'area dove gli episodi, sino a qualche mese fa, erano decisamente più sporadici. Alcune abitazioni, poi, sono state prese di mira più di una volta in poco tempo. I colpi sono stati messi a segno sempre di notte, sia che le abitazioni fossero vuote, sia che i residenti fossero in casa. In alcuni casi questi ultimi hanno raccontato di essersi resi conto, al loro risveglio, di essere stati anestetizzati, forse con degli spray. Furti veloci, sottraendo oggetti di valore e denaro a portata di mano e poi via, lungo l'autostrada. «Il senso di disagio, tra i cittadini, è palpabile. - continuano i sindaci - Riteniamo che si debba correre ai ripari. I controlli, da parte delle forze dell'ordine sono stati intensificati. Auspichiamo che, in futuro, la collaborazione tra carabinieri e polizia locale possa aumentare, per ottimizzare le forze». Anche i cittadini, tuttavia, sono chiamati a fare la loro parte, prestando attenzione e segnalando tempestivamente eventuali episodi anomali di cui fossero testimoni, ma anche denunciando i reati di cui sono stati vittime. «Talvolta, parlando con i residenti che hanno subito furti - hanno concluso Luca Cavinato e Giancarlo Campagnolo - questi hanno ammesso di non aver sporto denuncia, ritenendo che non sarebbe servito a trovare né la merce sottratta né, tantomeno, i colpevoli. Questo "silenzio" determina un quadro della nostra area non corrispondente alla realtà e, quindi, preclude qualsiasi possibilità, in futuro, di un potenziamento delle forze dell'ordine».

fonte
ndr: l'autostrada porta anche delinquenza ... ahahah ... alla faccia della sicurezza ...

2 commenti:

  1. Quando eravamo noi a dire queste cose, ci prendevano per deficienti. Adesso se ne accorgono, ma ormai l'autostrada c'è e i furti pure. Questi sindaci cascano dal peraro....ma perchè si candidano se non sanno fare 2 + 2?

    RispondiElimina
  2. Perciò rido .. purtroppo!!

    RispondiElimina

Sotto la neve pane. Sotto il cemento fame!